BREATHE

In questi ultimi giorni mi sono data all'ozio: mattinate immerse in un sonno senza sogni e colazioni consumate tra le pieghe delle lenzuola, ho seguito il bioritmo della mia micia, dormire, mangiare, fare le fusa e tornare a dormire.
Non sono uscita di casa per 2 giorni dividendomi solo tra il letto e il divano. Niente lavoro, niente facce imbronciate, niente lamentele. 
Ho respirato a pieni polmoni il profumo di vaniglia della mia casa e ho ritrovato un po' di calma che avevo lasciato sparsa quà e là in negozio, come i cocci di un vaso in cristallo.
Ho voluto sintonizzare i miei pensieri su me stessa e sul mio benessere, ancora una settimana di lavoro e  sarei andata fuori di testa, dopo 5 anni della solita routine ho davvero bisogno di cambiare aria. 
Inspiro e butto dentro l'aria pulita di ciò che verrà domani; espiro e lascio dietro di me il grigio di questa città con la sua cornice  di facce tristi. 

2 commenti:

Squilibrato ha detto...

E comunque buon anno.

kali ha detto...

Anche a te S. Buon 2009.