UN ANNO ESATTO

365 giorni fa, a quest'ora stavo sorseggiando vino rosè sulla terrazza di un hotel in centro a Barcelona con mia madre e le stavo confessando i miei desideri piu' segreti; le ho parlato della voglia di fare un grande passo che mi avrebbe cambiato la vita, le ho parlato della paura ad abbandonare le certezze per inseguire qualcosa che era più di un sogno.
Le ho detto di aver deciso di seguire un istinto, di aver capito che la mia vita sarebbe sempre stata così: non è il cuore che decide, non è la testa... seguo quello che mi dice la mia pancia, sono impulsiva e testarda, se mi metto in testa una cosa non mi do pace finchè non la ottengo.
E un minuto fa, al telefono proprio con lei, ho detto "Lo vedi, sembrava impossibile invece a distanza di un anno la mia vita ormai è qui e la cosa bella è che sento di essere padrona della mia vita. Ho davvero fatto la cosa giusta, Mà" .
Non mi stancherò mai di ripeterlo, da animali quali siamo, dovremmo ricordarci di seguire di più il nostro istinto. Chiudere gli occhi, tapparci le orecchie e SENTIRE.

2 commenti:

Iride Libera ha detto...

Complimenti, ti invidio moltissimo, mi piacerebbe avere lo stesso coraggio nel seguire l'istinto, ma è difficile mettere in pericolo quelle poche certezze.
Ancora più difficile è capire cosa si vuole davvero...c'è chi vive tutta la vita senza saperlo.

Milly Ray Oxygen ha detto...

Allora io dovrei piombare in una città che non conosco... giusto per togliermi uno sfizio...