MELATONIN'S REALITY


Ancora sogni agitati la scorsa notte. Forse dovrei smetterla di guardare film horror.
Penso di avere iniziato con le mie avventure oniriche appena la melatonina ha fatto effetto, complici 4 bicchieri di vino bevuti a stomaco vuoto.
Oggi sono inquieta e felice, come se da un momento all'altro dovesse succedere qualcosa di pazzesco, non mi si levano di dosso le sensazioni del sogno, così reali. 
La prima volta che mi sono svegliata erano le 3 AM, io ero in bagno di sudore e mi sentivo soffocare, G. al mio fianco dormiva beato e la piccola Missy ha giusto alzato il musino dal cuscino quando mi sono mossa per mettermi addosso qualcosa e bere un sorso d'acqua. Sentivo ancora sulla pelle la sensazione di soffocamento provata nel sogno, in cui ero rinchiusa in una piccola torre,così piccola che riuscivo a starci a malapena. Molto Alice nel paese delle meraviglie, pane per i denti della mia claustrofobia. Guardo l'ora, 3.30 AM, non riesco più a prendere sonno.
Prendo un'altra pastiglia di melatonina. In un nuovo sogno mi ritrovo a scappare da dei manifestanti, cerco rifugio in una casa dove abita una vecchietta ma lei mi caccia via. In quel momento mi accorgo che la mia moto, l'unico mezzo per scappare, è stata rubata. Mi nascondo ma qualcuno mi sta spiando da un satellite, riesco a vedermi dall'alto, piccola e spaventata. Mi sveglia la mia micia, sono quasi le 6AM e fuori è ancora buio, ma lei ha deciso di fare un giretto. La faccio uscire e non riesco più a dormire finchè non la sento miagolare alla finestra. Torna nel letto vicino a me a fare le fusa. Riprendo sonno, sempre più nervosa. L'ultimo sogno è stato il più reale a livello di sensazioni. Mi trovo in un capannone, qualcuno sta preparando il palco per un concerto. Poi lo vedo, mi si avvicina, mi accarezza una guancia e mi dice che io non so niente, che lui è sempre stato lì vicino a me, che ci resterà sempre. Inizia a grattare via la carta da parati nera e ne vengono fuori delle sagome disegnate; vedo la sua, a conferma del fatto che era sempre stato con me, solo che non riuscivo a vederlo. E io sono terribilmente felice, la gente intorno a me annuisce, sorride, io mi sento leggera, innamorata, fiduciosa. Ed è con questo umore che ho iniziato la giornata di oggi, sento aria di cambiamento in questo vento freddo di fine novembre.

2 commenti:

Rullo69 ha detto...

Ciao Kali ti lascio un commento anch'io, almeno per ringraziarti di aver letto le due righe su praga ;)

Una domanda a bruciapelo!:
sei mai stata partecipe di 'avvistamenti' notturni inusuali, tipo luci strane nel cielo?

Puoi anche non rispondere o mandarmi a quel paese se vuoi X)

ciauz

kali ha detto...

E' capitato. Poi ho smesso con gli allucinogeni. E le luci sono sparite.